Stay focused!

ENG – Testo italiano a seguire/Italian Text follows

Listening to the new-seasons’ first episode of FOMO1 – an interview with Jay Shetty2 – I was particularly affected by the declination of the concept “stay focused” (the basis of the Monk vs Monkey – idea): in our work we cannot continuously and consecutively converge on the creative, analytical, financial and psychological dimension… seamlessly! We will never be really efficient.
In todays world of work, a reality that requires more and more transversal skills, the capability of non-stop learning and the ability to work in a cross-functional way, this approach isn’t as antithetical as it seams, it rather forces our ability to imagine the “working space”. We have to understand – in fact – that we cannot focus on the planning of a marketing action just after closing a budget review or the analysis of the sales-flows for the different product lines. We need to look for some mechanisms (then train and implement these ones) that help our mental state to quite down and recover the necessary focus for the next challenges… if this process requires specific actions and/or – above all – time, we have to give ourselves that time, exactly with a view to improving efficiency: how much can a monk be different from a monkey?

1) FOMO Sapiens with Patrick J. McGinnis, the podcast @ HBR
2) Jay Shetty autor of “Think Like A Monk”

***

Nell’ascoltare la prima puntata della nuova stagione di FOMO1 – un’intervista a Jay Shetty2 – sono rimasto particolarmente colpito dalla declinazione del concetto di “rimanere focalizzati” (base del Monk vs Monkey – pensiero): nel nostro lavoro non possiamo convergere continuamente e consecutivamente sulla dimensione creativa, analitica, finanziaria, psicologica… senza soluzione di continuità! Non saremo mai pienamente efficienti.
In un mondo lavorativo che ci richede competenze sempre più trasversali, la capacità di apprendimento continuo e l’abilità di lavorare in modo crossfunzionale, un approccio come questo non è antitetico quanto semprerebbe, ma mette piuttosto in gioco la nostra capacità di concepire lo “spazio lavorativo”. Dobbiamo comprendere – appunto – che non è pensabile concentrarsi nella strutturazione di un’azione di marketing subito dopo aver terminato una revisione di budget o l’analisi dei flussi di vendita di diverse linee di prodotto. Dobbiamo ricercare, allenare ad attuare dei meccanismi che consentano al nostro stato mentale di acquietarsi e ri-trovare il focus necessario alla sfida che lo attende… se questo necessita di azioni specifiche e/o -soprattutto – di tempo, dobbiamo concederci quel tempo proprio nell’ottica di una maggiore efficienza: quanto può differire un monaco da una scimmia?

1) FOMO Sapiens with Patrick J. McGinnis, the podcast @ HBR
2) Jay Shetty autore di “Think Like A Monk”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: